Menu Principale


Condividi su

Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

News

Loading feeds...

Created by SopanTech Solutions


Area sondaggi


Meteo a Salerno

Sab Dom Lun Mar

Oroscopo del mese

No images

Le spiagge libere devono rimanere libere PDF Stampa E-mail
Sabato 20 Giugno 2020 13:01

Amici di Beppe Grillo, Possibile e Sinistra Italia si dichiarano molto preoccupati per quanto apparso sulle pagine locali de Il Mattino del 19/06/20 da cui si apprende che la gestione degli arenili lungo la fascia costiera di Pontecagnano Faiano sarà affidata direttamente ai lidi.

Nel dettaglio, si apprende che la cura dei tratti più brevi di spiaggia libera, che sorgono di fianco agli stabilimenti balneari, sarà di pertinenza di questi ultimi mentre i restanti, secondo quando riferito dall’Assessore Adele Triggiano, che ha anche rilasciato una breve dichiarazione sull’argomento, saranno gestiti tramite una applicazione anche se non è ancora stato chiarito attraverso quali modalità. Attendiamo pertanto di capire in tempi brevi tutto ciò cosa comporterà soprattutto in considerazione del fatto che la stagione estiva sta ormai entrando nel vivo e che quindi ci aspettiamo, nel volgere di pochi giorni, una definizione chiara dei criteri per l’utilizzazione di tutte le spiagge libere censite che, a prescindere dai soggetti a cui sarà affidata la gestione, dovrà comunque garantire ai cittadini l’accesso gratuito nonché la disponibilità dei servizi minimi come i servizi igienico-sanitari e l’acqua potabile con processi di sanificazione degli ambienti e la rimodulazione degli spazi al fine di assicurare il distanziamento sociale. In tal senso, noi abbiamo già proposto di affidare, con procedure assolutamente trasparenti, la gestione degli spazi liberi dell’arenile costiero ad associazioni o cooperative giovanili. L’utilizzo di standard di sicurezza elevati e un monitoraggio continuo, che dovrebbero essere requisiti minimi sempre presenti, non soltanto in epoca di pandemia, accompagnati da una adeguata campagna di promozione del territorio da parte dell’amministrazione possono sicuramente aiutare i cittadini a superare anche la paura del contagio rilanciando il turismo di prossimità con soluzioni percepite come sicure, riconoscibili, con luoghi raggiungibili anche con i propri mezzi e nella disponibilità di tutti.