Menu Principale


Condividi su

Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

News

Loading feeds...

Created by SopanTech Solutions


Area sondaggi


Meteo a Salerno

Mer Gio Ven Sab

Oroscopo del mese

No images

Bando per l'accesso ai fondi a favore degli inquilini morosi incolpevoli PDF Stampa E-mail
Venerdì 10 Agosto 2018 10:36

Approvato il bando per l’accesso al fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli

L’Amministrazione comunale di Castel San Giorgio nell’ottica di utilizzare tutti gli strumenti a sua disposizione per combattere la povertà diffusa e di facilitare i cittadini nell’accesso ai benefici previsti da provvedimenti nazionali, regionali e locali a favore delle fasce deboli, ha approvato il bando per la graduatoria relativa ai fondi destinati agli inquilini morosi incolpevoli.

 

La procedura definita a “sportello”, potrà essere avviata ritirando presso l’ufficio dei Servizi Sociali il modulo per la domanda e richiedere l’elenco dei documenti da allegare relativi al nucleo familiare. Saranno favoriti nella concessione del contributo quei nuclei familiari che contano al proprio interno ultrasettantenni, minori, invalidi almeno con il 74% di menomazione, o persone già in carico ai servizi sociali all’interno di progetti di assistenza individuale.

Il contributo massimo concedibile ammonta a 12.000,00 euro ma può essere determinato anche in 8.000,00 euro o 6.000,00 a seconda dei casi rispetto al ristoro dei proprietari dell’immobile, la sottoscrizione di un nuovo contratto di locazione e la rinuncia al provvedimento di esecuzione per il rilascio dell’abitazione.

“La procedura a sportello – spiega il primo cittadino Paola Lanzara - è la più veloce che l’ente Locale può mettere in campo e la celerità con cui si formerà la graduatoria è determinante per l’accesso ai fondi nazionali e regionali. Castel San Giorgio conta numerosi casi di morosità incolpevoli dovuti a nuclei familiari in cui il capofamiglia ha perso il lavoro o per malattie invalidanti che hanno impedito qualsiasi forma di produzione di reddito. Con questa misura relativa all’anno 2017 vogliamo avviare concretamente la possibilità di essere vicini a tanti concittadini, ma nello stesso tempo non lasciare nulla di intentato per dare un segno concreto di attenzione verso i più bisognosi. Ho preteso che gli uffici dessero priorità assoluta a questo bando per renderlo più celere possibile e giungere quanto prima alla sua definizione.”