Menu Principale


Condividi su

Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

News

Loading feeds...

Created by SopanTech Solutions


Area sondaggi


Meteo a Salerno

Gio Ven Sab Dom

Oroscopo del mese

No images

Salerno. La Polizia scopre una fiorente attività di spaccio in una abitazione a Cappelle. Arrestato pregiudicato salernitano PDF Stampa E-mail
Sabato 20 Giugno 2020 12:37

Nell’ambito della predisposta attività di contrasto al narcotraffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti nella città di Salerno, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile - Sezione Criminalità Diffusa, nella serata di ieri, 19 giugno, hanno effettuato diversi servizi di prevenzione e osservazione nel quartiere “Cappelle”, nella zona nord della città, ove era stata segnalata una costante attività di spaccio di varie sostanze stupefacenti.

Nel corso del pomeriggio, gli investigatori individuavano un’abitazione presso la quale si erano registrati sospetti viavai di persone e, dopo pazienti appostamenti, decidevano di fare irruzione nell’appartamento di D.G.A., salernitano di anni 60, con innumerevoli precedenti di polizia, per effettuare una perquisizione domiciliare e personale. In seguito all’attività di perquisizione, estesa anche ai luoghi pertinenziali della stessa abitazione, veniva rinvenuto e sequestrato diverso stupefacente del tipo cocaina, per complessivi gr.8,11, e crack, per gr. 8,73, ed anche ben 36 dosi termosaldate e già confezionate, pronte per la vendita, per complessivi gr. 9,00 di cocaina, nonché numerosi strumenti utilizzati per il confezionamento delle dosi tra cui un bilancino elettronico di alta precisione. Durante la perquisizione veniva rinvenuta anche una pistola marca MAUSER perfettamente funzionante cal.7,65 completa di caricatore e fondina e nr. 29 cartucce stesso calibro, il tutto illecitamente detenuto e sottoposto a sequestro. Dopo le formalità di rito, l’Autorità Giudiziaria disponeva l’accompagnamento di D.G.A presso la casa circondariale di Salerno – Fuorni, in attesa del giudizio di convalida dell’arresto.