Menu Principale


Condividi su

Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

News

Loading feeds...

Created by SopanTech Solutions


Area sondaggi


Meteo a Salerno

Mer Gio Ven Sab

Oroscopo del mese

No images

Cultura & spettacolo
Pellicole nel cassetto PDF Stampa E-mail
Lunedì 20 Agosto 2018 17:03

Quest’anno “Benevento Città Spettacolo” riapre al cinema. Pellicole prodotte e mai viste saranno proiettate al “San Marco”, perché il teatro di via Traiano torni ad essere luogo di condivisione sensoriale. “Pellicole nel Cassetto” è la sezione dedicata nell’ambito del Festival, con la direzione artistica di Renato Giordano, dal tema “L’Orgoglio d’Essere”.

Il primo appuntamento al cinema è per domenica 26 agosto alle ore 18 (seconda proiezione ore 20.30) con “Il Tramite” di Stefano Reali e con Maurizio Mattioli. Martedì 27 agosto sarà il turno de “Il Signor Rotpeter” con Marina Confalone alle ore 11 (seconda proiezione ore 18), per poi chiudere il 28 agosto alle ore 18 (seconda proiezione 20.30) con “Caina” di Stefano Amatucci e con Isa Danieli. In sala saranno presenti i cast dei film per riaprire insieme alla città il cassetto delle pellicole. Registi ed attori saranno a disposizione della stampa, a cui è rivolto il nostro invito a partecipare, così come a tutto il pubblico, con ingresso gratuito.

 
La ricerca del Role-Play Trio PDF Stampa E-mail
Sabato 18 Agosto 2018 11:34

Appuntamento jazzistico per la VI edizione del Camerota Festival “Suoni dal Castello, che lunedì 20 agosto, alle ore 21,30 ospiterà nell’abituale cornice del cortile del castello marchesale il Role-Play Trio del chitarrista Nicola Di Tommaso con Andrea Colella al contrabbasso e Vincenzo Bardaro alla batteria Penultimo appuntamento Lunedì 20 agosto, alle ore 21,30 per la VI edizione del Camerota Festival “Suoni dal Castello”, che anima l’incantevole cortile del Castello Marchesale di Camerota, come ormai d’abitudine, promossa dall’Associazione Culturale-Musicale Zefiro, presieduta da Giuseppe Marotta, che ne permette anche la visita ai tanti visitatori che frequentano la nostra costa, e diretta dal compositore Leo Cammarano, che disegna un’offerta di nicchia per un turismo, che desidera calarsi anche nel tessuto squisitamente culturale dell’accogliente territorio che lo ospita. Un festival, che si avvia verso una concreta istituzionalizzazione, sostenuto dal Comune di Camerota, unitamente alla Fondazione Meeting del Mare C.R.E.A., all’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, oltre ad un folto cartello di mecenati privati, consapevoli di esser parte attiva di un paese tra i più musicali della provincia di Salerno. Sarà una serata dedicata al jazz quella proposta dal cartellone che ospiterà il Role-Play trio, una formazione pianoless, che schiera Nicola Di Tommaso alla chitarra, Andrea Colella al contrabbasso e Vincenzo Bardaro alla batteria. La formazione s’impone per la grande coerenza e consapevolezza jazzistica, con composizioni originali che, lasciando grande spazio a innovazione e contaminazioni stilistiche, si radicano nella forza e nella stabilità del grande jazz. Il sound del trio è caratterizzato dalla forte interazione tra la chitarra e la sezione ritmica; la chitarra di Nicola Di Tommaso sviluppa il materiale tematico con contrappunti e incastri melodici e si lega perfettamente con la batteria di Vincenzo Bardaro e il contrabbasso di Andrea Colella che, consapevoli della tradizione, basano il proprio playing sulle poliritmie moderne. Nei brani vi è un'alternanza di lirismo tematico e atmosfere più complesse, in cui convivono vari stili musicali, accostandosi al jazz americano contemporaneo e tradizionale per tuffarsi, quindi, nel mainstream di radice europea. Il trio presenta una formazione tipica per un gruppo di Jazz moderno, dove la chitarra elettrica riveste il principale ruolo armonico e melodico, sul tessuto ritmico della batteria e del contrabbasso, libero quest’ultimo di intraprendere percorsi melodici, in contrappunto con la chitarra. Il gruppo propone un repertorio dove si alternano composizioni originali di varia influenza, con riletture di composizioni contemporanee e standard classici del jazz, attraverso sonorità moderne ed arrangiamenti accattivanti. L'improvvisazione, nutrita dal sapiente interplay tra i musicisti, rimane l'elemento caratterizzante e predominante. I metri composti abbondano e la sezione ritmica fa scintille, tra anticipi, controtempi, e un ritmo che pare perdere il proprio centro di gravità ma che invece è sempre fluido, rotolante, inarrestabile, forte di una connessione che pare quasi telepatica con il doublebass. Uno swing tutto mentale, aereo, per una musica che scorre rigorosa eppure libera, esatta e imprendibile, avventurosa –Sulla sua chitarra Nicola Di Tommaso produce un fraseggio nitido, riccamente articolato ma mai eccessivamente infiorettato di virtuosismi. L’eredità di un maestro assoluto della chitarra jazz come Jim Hall traspare dalle capienti armonizzazioni, da certe introduzioni che disegnano l’architettura dei brani, dalla pulizia con cui viene enunciata e centellinata la melodia. Vincenzo Bardaro si propone come interlocutore ricettivo e prolifico in virtù di accentuazioni fitte e diversificate, mentre Andrea Colella garantisce un solido ancoraggio ritmico con una pulsazione rocciosa e un suono pieno. Una proposta musicale al passo coi tempi, di grande apertura e godibilità, che possiede il maggior pregio nell’eclettismo basato sull’alchimia esigente tra linee melodiche, movimento ritmico e ascolto reciproco, con la possibilità continua di “aprire” le forme e di improvvisare a ruota libera. Finale lunedì 27 agosto con una particolare trascrizione di Pierino e il Lupo di Sergej Prokofiev con la Zefiro’s Small Ensemble, un gruppo da camera nato all’interno della formazione orchestrale propria dell’associazione formato da giovani del territorio, che avrà quale ospite Eleonora Claps, in qualità di voce recitante.

 
Tutti nel mondo verde di Shrek PDF Stampa E-mail
Sabato 18 Agosto 2018 11:31

Il teatro Kamaraton di Camerota rivive per gli unici due giorni dell’anno, quando l’intero paese mette su il musical estivo. Appuntamento con i cantattori de’ La Meglio Gioventù venerdì 17 e sabato 18 agosto alle ore 21. In scena anche il parroco di Licusati Don Antonio Toriello, nonché docente di oboe del Conservatorio Martucci nei panni del Capitano Tutti invitati a Camerota che per due, indimenticabili serate, venerdì 17 e sabato 18 agosto, alle ore 21, (Ingresso euro 6), si trasformerà nella palude dell’orco Shrek, grazie agli infaticabili e appassionati soci dell’ Associazione La Meglio Gioventù, che di anno in anno, presenta ai turisti che affollano il Cilento, i più interessanti musical prodotti negli ultimi anni, con un occhio particolare ai bambini. Tutto è prodotto, con le proprie forze fisiche ed economiche, (Mai, più indovinato, per loro, il motto “Ci muove la passione!”) dai ragazzi di quest’associazione, dalle accurate maschere alle scenografie, i quali, purtroppo, per soli due giorni l’anno riescono ad accendere i riflettori e a rendere fruibile, ripulendolo, uno splendido spazio quale è il Teatro all’aperto Kamaraton. Uno spazio che potrebbe comodamente ospitare rassegne musicali e teatrali, se affidato dalla nuova amministrazione comunale alle persone giuste. Quest’ anno è stato scelto il personaggio di Shrek per la rappresentazione annuale, che agli ordini delle registe Roberta Nicolella e Lucrezia Pellegrino, vedrà in scena oltre quaranta persone tra protagonisti, comparse e attrezzisti. Shrek, interpretato da Tommaso del Gaudio, conquisterà i più piccoli, sia gli adulti, sia gli appassionati di musical, che rimarranno affascinati dal personaggio di Shrek cinico e demistificatore. Uno spettacolo acuto che, oltre alla favola, contiene un’infinità di sottotesti, che gli spettatori più preparati sapranno riconoscere: l’ironia beffarda di Shrek infatti prende di mira l’assurdità di certe favole e regala stoccate anche ad altri musical famosi…individuarli sarà un “divertimento nel divertimento”. La vita degli orchi non è semplice, sempre costretti a fuggire e nascondersi per via del loro aspetto spaventoso. Shrek, il cui nome deriva dalla translitterazione in caratteri latini dell’yiddish « שרעק », «paura» in tedesco, o potrebbe essere un omaggio all’attore Max Schreck, indimenticabile interprete di “Nosferatu, il vampiro”, film muto diretto da Friedrich W. Murnau, è riuscito a crearsi un piccolo angolo di puzzolente paradiso, una piccola palude tutta sua, lontano da tutti i problemi. La sua vita scorre tranquilla, fino a quando arriva nella palude un gruppo di creature delle fiabe, esiliati dal regno di Duloc da Lord Farquaad, cui darà vita Alessandro Magliano. Per liberarsi degli ospiti indesiderati, Shrek deve compiere un'ardua impresa: salvare per conto di Farquaad la principessa Fiona, affidata al talento di Antima Magliano, da un castello circondato da lava bollente e sorvegliato da un drago. Accompagnato da Ciuchino, un loquace asino parlante, che avrà il corpo di Vincenzo Sgueglia, Shrek vivrà delle avventure indimenticabili, ricche di colpi di scena. Tanti i personaggi delle fiabe che l’allegra compagnia incontrerà, da Pinocchio, interpretato da Francesco D'Angelo, all’omino di marzapane( Cristina Pellegrino), i tre porcellini (Vittorio Scarpitta, Biagio Scarpitta, Fabio D'Angelo), il famoso lupo cattivo di Cappuccetto rosso, (Domenico Mastroronaldo), l’eterno bambino Peter Pan (Tina Berardinelli), il Brutto Anatroccolo (Irene Bove), la Fata Turchina (Annamaria Greco) la strega cattiva (Teresa Nicolella), l’elfo (Francesca Pia Del Duca), Mamma Orso (Mariarosaria Di Muro), Il Cappellaio Matto, direttamente da Alice in the Wonderland, (Antonio Scarpitta), e ancora, Don Antonio Toriello, Parroco della vicina Licusati, nonché docente di oboe del Conservatorio “G.Martucci” di Salerno, nei panni del Capitano, una guardia sarà Domenico Mastroronaldo, il Vescovo, l’altra guardia e il pifferaio magico, saranno interpretati da Emanuele Cammarano, la Voce del drago sarà quella di Noemi Sgueglia, mentre le varie Fione saranno Maria Scarpitta e Cristina Pellegrino. Con loro un valente corpo di ballo, composto da Annamaria Greco, Francesco D'Angelo, Irene Bove, Cristina Pellegrino, Annamaria Bovi, Fabio D'Angelo, Tina Berardinelli, Mariarosaria Di Muro, Francesca Di Muro, Benedetta Colacelli, Teresa Calicchio, Desirée Tambasco, Domenico Mastroronaldo, Vittorio Scarpitta, Biagio Scarpitta, Mariacarmen Forte, Francesca Farnetaro, Giovanna Di Luca, Antonio Scarpitta, Francesca Pia Del Duca, coreografato da Irene Bove, Cristina Pellegrino. A completare lo staff gli scenografi Tommaso Del Gaudio, Vincenzo Sgueglia e Nicola Bove, la Vocal coach Teresa D'Alessandro, le richiestissime costumiste Valentina Ciccarino, Pina Mea e Sabina Valiante, che hanno rivestito anche il ruolo di trovarobe per gli oggetti di scena, e il service curato dalla Master Sound.

 
Casa Surace al FantaExpo PDF Stampa E-mail
Venerdì 17 Agosto 2018 06:22

Dopo il grande successo riscosso lo scorso anno la squadra di Casa Surace al gran completo torna alla rassegna dedicata al mondo del fumetto, dell’animazione e della fantasia; si lavora per completare il programma della settima edizione

 

FantaExpo, in programma dal 6 al 9 settembre a Salerno, si prepara a riabbracciare i ragazzi di Casa Surace che nella passata edizione del festival dedicato al mondo del fumetto, della fantasia e dell’animazione, avevano riscosso un grande successo. Il parco dell’Irno, dunque, ospiterà anche quest’anno la casa di produzione che, con i suoi video ironici e divertenti, continua a spopolare sul web. L’ultima impresa di Casa Surace, “Il matrimonio al sud”, uno spaccato in chiave ironica sui rituali che caratterizzano alcune cerimonie meridionali, ha già raccolto oltre quattro milioni di visualizzazioni sui social e su youtube, a poco più di una settimana dalla sua uscita. La factory partenopea è, inoltre, reduce anche dalla campagna di sensibilizzazione, realizzata in collaborazione con Greenpeace, che ha l’obiettivo di ridurre l’utilizzo della plastica monouso, soprattutto sulle spiagge. Così, i ragazzi di Casa Surace hanno realizzato di recente un video dedicato all’inquinamento e alle ripercussioni sull’ambiente dovuti ad un materiale così impattante, senza rinunciare al loro stile e alla loro travolgente ironia.

La lunga lista degli ospiti della settima edizione della kermesse si arricchisce sempre di più. Alle presenze già annunciate in precedenza, si sono aggiunti tanti altri nomi nelle ultime settimane.

A partire dalla guest star del concerto in programma sabato 8 settembre, il rapper del momento: Nitro. Il “bad Sheeran” della nuova leva rap italiana ha recentemente pubblicato l’album “No comment” e ha già collezionato oltre trenta milioni di visualizzazioni sul web. I suoi concerti sono ovunque sold out e Nitro è attualmente considerato la punta di diamante della nuova scena rap. I suoi fan potranno vederlo e ascoltarlo dal vivo al Parco dell’Irno nel corso dell’edizione 2018 di FantaExpo.

Diversi, inoltre, gli youtubers che parteciperanno alla rassegna: The Pruld (attraverso l'animazione 3D è riuscito non solo a conquistare i giocatori della serie DarkSouls, ma ha ottenuto un notevole successo anche a livello internazionale), Domenico Guastafierro, alias Cavernadiplatone, (noto per le varie recensioni di fumetti, cartoni animati, film e serie tv), RT poop (canale YouTube nato un anno fa e che realizza varie parodie di serie televisive, film e di programmi tv) e Cydonia, front-man del canale Pokémon Millennium.

Al FantaExpo ci sarà anche Don Alemanno, al secolo Alessandro Mereu, cantante, fumettista e blogger. Nel 2013 il suo blog è stato nominato ai Macchianera Award 2013 come "Miglior Rivelazione", mentre le sue vignette sono pubblicate dalla Magic Press.

Tantissimi i disegnatori che parteciperanno alla mostra, a partire da Marek Madej, illustratore e concept artist di Varsavia che, negli ultimi 6 anni ha lavorato presso CD PROJEKT RED dove si è dedicato alla realizzazione del videogioco “The Witcher 3: Wild Hunt”, compresi i pack di espansioni ed a “GWENT: The Witcher Card Game”. Attualmente sta lavorando alla realizzazione di “Cyberpunk 2077”.

Al FantaExpo parteciperà pure poi Cyarin, nota illustratrice del web, che, con il suo stile particolare ha conquistato il popolo di internet.

Lo staff organizzativo di FantaExpo ha inoltre da poco pubblicato sul web lo spot della settima edizione, con la straordinaria partecipazione del sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, che ha sempre creduto in questa manifestazione e che ora con grande simpatia e disponibilità ha preso parte al video. A doppiare lo spot, con la sua inconfondibile voce è stato Pietro Ubaldi (Dragon Ball, Spongebob, Doraemon, Geoffrey Rush di "Pirati dei Caraibi") che anche quest’anno parteciperà al FantaExpo e condurrà il Cosplay Contest.

«Siamo davvero felici del lavoro che stiamo portando avanti per il FantaExpo 2018 – ha evidenziato il presidente del festival del fumetto, Angelo Recupito –. Il programma sta prendendo sempre più corpo e a breve annunceremo anche i dettagli delle mostre in agenda e che apriranno quella che si preannuncia un’edizione indimenticabile».

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 364